Esperienze e attività del nido

Ecco qualche esempio di attività che impegnano, ogni giorno, i piccoli del nido.

Ø  Attività di travaso
Il bambino, mentre gioca a “travasare” ,compie la prima esperienza sulla qualità degli oggetti e su come i materiali si comportano quando sono messi in relazione tra loro. Giocando al travaso sperimentano la cosiddetta motricità fine, ovvero la competenza relativa ai movimenti della mano e del polso.

Ø  Cestino dei tesori
All’interno di un cesto di vimini o di altro materiale naturale, sono contenuti oggetti di varia natura, forma e colore che il bambino scopre con le manine e con la bocca.

Ø  Cesti monotematici
Cesti in vimini, contenenti oggetti di diverso materiale (legno, acciaio, stoffe, cartone) che danno sensazioni diverse al tatto e producono suoni diversi.

Ø  Bottigliette sensoriali
Si tratta di bottiglie o contenitori di plastica piccoli, trasparenti e non, all’interno delle quali collocare diverse tipologie di materiali. Le bottiglie sensoriali devono rimanere chiuse con un tappo in modo che il bambino possa capovolgere osservando ciò che si trova al suo interno e, scuoterle per sentire i rumori.

Ø  Dentro/Fuori
Questo gioco consiste nel mettere a disposizione dei bambini dei contenitori di latta con una fessura sul coperchio e dei tappi di omogenizzati. Lo scopo del gioco è quello di inserire i tappi nel barattolo e la finalità è quella di affinare la coordinazione oculo-manuale e la scoperta del bambino nell’osservare che gli oggetti spariscono e riappaiono una volta aperto il barattolo.

Ø  Pannelli tattili
Sono dei pannelli di legno della dimensione 40×4, incollati alla parete oppure proposti ai bambini a terra. Su ogni pannello vengono attaccati diversi materiali di recupero (molette, cerniere, ponpon di lana, tappi di sughero, diverse stoffe, tettarelle, tappi, guscio di noci, bigodini) ben fissati.

Ø  Sonagli sonori
Consiste in un cesto di vimini, all’interno del quale sono contenuti sonagli di diverse tipologie, es. maracas, sonagli con campanellini, di diverso materiale, prevalentemente naturale. I bambini si divertono a sperimentare i diversi suoni che producono.

Ø  Psicomotricità
L’angolo della motricità ha come funzione quello di creare uno spazio ludico in cui i bambini possono trovare il materiale didattico utile allo sviluppo delle proprie capacità psico-motorie.

Ø  Gioco simbolico
Nel gioco simbolico il bambino imita ciò che accade nella realtà: oggetti, azioni, situazioni presenti vengono utilizzati come simboli per rappresentare qualcosa che non è presente ma che si può immaginare. Al nido viene allestito un angolo casa dove i bambini hanno a disposizione una cucina e una piccola nursery.

Ø  Tana
Struttura realizzata in legno naturale colorata esternamente e arricchita all’interno con un materassino morbido, delle tendine e con tanti pannelli tattili. La sua altezza permette di entrarci in piedi e gattonando per i più piccoli. La particolarità? Essere un angolo appartato dove poter stare da soli 🙂

Ø  Attività grafico-pittorica
I bambini si divertono molto nel “lasciare traccia di sé”. Pennelli, matite, pennarelli da utilizzare sul tavolo, alla parete e a terra. I bambini possono utilizzarli  per esprimere la loro fantasia.

Ø  Attività sporchevole
Tempere e schiuma da barba con le quali i bambini si possono sporcare, conoscendo e trasformando il materiale attraverso l’uso del corpo. Dopo questa prima fase vengono proposti anche strumenti, quali ciotole, rulli, pennelli, spugne.

demo_image

Dettagli

LINGUA Italiano
SCUOLA asilo nido
TIPOLOGIA esperienze ed attività

demo_image

Focus

Immaginazione
Scoperta
Creatività