SEZIONE PRIMAVERA

Istituto Paritario Ada Bolchini Dell'Acqua - Cascina Corba - Milano

La sezione primavera si rivolge a bambini di età compresa tra i 24 e i 36 mesi di età.
Le due Sezioni, Coccinelle e Farfalle, accolgono i bambini in spazi e aule a loro dedicati e strutturati in modo da promuovere le esperienze concrete e consolidare le competenze già acquisite.

Il bambino scopre il mondo: manipola, assembla, costruisce quando è immerso in un clima positivo e rispettoso, in un ambiente che gli concede libertà di movimento. L’approccio alle attività è lento nei tempi e breve nella durata, per dar modo al bambino di fare esperienza senza paure e per dare il tempo di comprendere ciò che si sta facendo.

ATTIVITA’ DIDATTICHE ED ESPERIENZE

Nella sezione primavera, il bambino scopre il mondo: manipola, assembla, costruisce quando è immerso in un clima positivo e rispettoso, in un ambiente che gli concede libertà di movimento. L’approccio alle attività è lento nei tempi e breve nella durata, per dar modo al bambino di fare esperienza senza paure e per dare il tempo di comprendere ciò che si sta facendo.

Attraverso il gioco, l’esplorazione e la scoperta, il bambino impara ad osservare la realtà che lo circonda e a prendere coscienza di sé. Lo sviluppo delle abilità sensorio-percettive è alla base di tutte le forme di intelligenza. Ogni attività comprende l’area cognitiva, espressiva, socializzante e comunicativa.

La Sezione Primavera partecipa alla progettazione didattica annuale insieme alla Scuola dell’Infanzia, da cui però si differenzia per tempi e modalità attuative.

  •  Maturazione dell’identità (sviluppare la capacità di sicurezza, di fiducia e stima di se e quella relazionale e comunicativa).
  • Conquista dell’autonomia (saper fare da solo, vivere con gli altri, collaborare, esprimere sentimenti).
  • Sviluppo della competenza (sviluppare la capacità senso-percettiva, comunicativa, motoria e creativa).

Nella seconda parte dell’anno scolastico, il progetto didattico si arricchisce con le prime uscite sul territorio, a teatro e in biblioteca.

Il bilinguismo è un aspetto a cui viene prestata molta attenzione: l’insegnante in lingua inglese partecipa alle attività di sezione tre ore alla settimana, collaborando con le educatrici nei vari momenti della giornata: accoglienza – attività – laboratori – cambio – pranzo – accompagnamento alla nanna, utilizzando per il dialogo con i bambini solo la lingua inglese.In questo modo i bambini familiarizzano con la lingua inglese divertendosi, ascoltando canzoni, colorando, disegnando, danzando, e svolgendo le routine abituali. Scoprire un nuovo registro lessicale li rende più attenti nell’apprendere e desiderosi di conoscere.

LABORATORI E PROGETTI

Le attività curriculari ed extracurriculari offerte da Bolchini

I MOMENTI DELLA QUOTIDIANITA’

7.30 – 8.30   pre-scuola
8.30 – 9.15   accoglienza
9.15 – 9.45   snack di frutta
9.45 – 11.15   attività e laboratori
11.15 – 11.30   riordino e igiene
11.30 – 12.30   pranzo
12.30 – 12.45   Igiene personale/uscita part time
12.45 – 14.45   nanna
14.45 – 15.30   Igiene personale/merenda
15.30 – 16.00   uscita full time
16.00 – 18.30   post scuola

La scuola paritaria, è scuola pubblica riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione ai sensi della legge 62 del 2000.

La scuola gestisce in piena autonomia il progetto di orientamento didattico e culturale nel rispetto della normativa ministeriale.

Gli insegnanti vengono scelti accuratamente dal Dirigente Scolastico e accompagnati per favorire e garantire la continuità pedagogica.

Le classi sono formate da pochi alunni in modo che tutti possano essere seguiti individualmente e valorizzati nel loro percorso scolastico.

L’iscrizione avviene tramite un primo contatto con la scuola (di persona, al telefono o via mail); viene quindi fissato un appuntamento con la coordinatrice didattica per conoscere il nucleo familiare di cui il bambino fa parte, visitare la scuola e presentare l’offerta formativa. Se la famiglia decide di procedere all’iscrizione, vengono consegnati i documenti che devono essere compilati e firmati da entrambi i genitori per formalizzare l’iscrizione stessa; contestualmente, una delle educatrici concorda con la famiglia un primo colloquio, allo scopo di conoscersi reciprocamente e fissare le modalità dell’inserimento.

IL MONDO DI BOLCHINI

Dove esperienza e educazione prendono forma

LA STORIA

L’Istituto “Ada Bolchini dell’Acqua” a Milano è l’ultima acquisizione del Pio Istituto pei Figli della Provvidenza.

Fin dal 1953 alcune famiglie e signore della piccola borghesia e aristocrazia milanese, tra cui Ada Bolchini dell’Acqua, si impegnano a favore delle mamme e dei loro neonati. Nel 1956 aprono una Casa Materna, per accogliere una trentina di madri con bimbi da 0 a 3 anni.

GLI AMBIENTI

La sede di Ada Bolchini Dell’Acqua è situata nel quartiere milanese Inganni ed è sorta anche grazie al contributo del noto architetto Marco Zanuso e all’artista Lucio Fontana: sono sue le decorazione della cappella interna e del soffitto, la celebre Via Crucis rosa, ora conservata al Museo Diocesano di Milano e i quattro putti ai lati dell’altare.

“I giochi dei bambini non sono giochi, e bisogna considerarli come le loro azioni più serie.”

Michel De Montaigne